PAESI BASSI 2003

 

 

 

 

22 giugno 2003, partiamo prima meta Strasburgo, e´ una cittadina sull´acqua e´costruita su canali

Stradine e canali per finire con una diga, con terrazza panoramica, ora procediamo verso Metz e poi

In Lussemburgo in questo paese abbiamo notato che sono molto precisi e puliti, pernottiamo

E poi proseguiamo per Mastricth  l´importante e´dire ci sono stato, ma noi fremiamo per Bruxelles

La citta´e´tutta un cantiere che peccato riusciamo a fotografare la cattedrale, entriamo a piedi nella piazza reale “ Markt Grot” e´tutto radunato in quella piazza il Museo il Municipio e la dimora del Re, c´è´anche il mercato dei fiori che dipinge il tutto di tinte molto forti , poi abbiamo preso il bus

Turistico cosi´ l´abbiamo vista dall´alto, vediamo anche il mega atomo originalissimo e´anche

Visitabile, ma il tempo vola e proseguiamo nella visita . Scesi partiamo alla volta di Brugge

E´una cittadella  tranquilla e caratteristica data dalle mura che le fanno da contorno, e la

Proteggono per uscire bisogna passare sui ponti levatoi (ora cementati) ma alcuni ancora in

Funzione i monumenti la cattedrale gli archi , peró sono un ´ammasso di stile differenti uno

Dall´altro che alterano un po´ la visione dell´insieme , ci allontaniamo da Brugge e il nostro nuovo

Indirizzo e´il tunnel di Terneuzen il quale passa sotto l´oceano per 5 chilometri  all´uscita

Prendiamo la strada per Rotterdam appena in citta´vediamo la torre girevole e ci dirigiamo verso

Di essa il panorama e´impagabile da lassu´a 130 metri di altezza ( anche le vertigini) per raggiungere i 130 metri cé´una ascensore girevole che sale piano piano dando la possibilita´

Di fotografare . Ora la meta da raggiungere e´finalmente Amsterdam eccoci per girarla prendiamo i mezzi scendiamo in piazza della stazione da li si puo´prendere qualsiasi direzione

Bisogna fare molta attenzione alle biciclette hanno la precedenza su tutto e tutti hanno le corsie

Preferenziali, la casa di Anna Franz e´la nostra prima meta, ma e´da eliminare immediatamente

Per la coda che ci si presenta  davanti, quindi proseguiamo per la visita alla dimora di Rembrant

Qui la cosa e´piu´ragionevole,  merita la visita . la piazza Waterlooplein  ci presenta il mercato

Delle code vecchie intanto percorriamo ponti,canali suoi quali si vedono adagiate le famose case

Galleggianti alcune malconcie altre tenute molto bene, ed una di queste e´aperta al pubblico

Ed eccoci e visitarla il suo interno e´tutto arredato  in maniera precisa e pulita, questo per dimostrare che una volta ci potevano vivere su queste imbarcazioni, naturalmente da non lasciarsi

Scappare il mercato dei fiori non anticipo nulla e´da vedere non si puo´descrivere , noi ci siamo stati

Due giorni , ma non bastano per visitarla, ora ci lasciamo alle spalle Blumen Flower per andare

Verso Denhelder e poi verso il molo per il traghetto che ci portera´e Texel  a Deluwe Bosholck cé´

La diga lunga 32 chilometri alla nostra  sinistra un lago di acqua dolce alla nostra destra una distesa di acqua salata (mare) che impresa ciclopica trasportare terra agricola per poter creare

Un´opera cosi´maestosa ed al centro della diga si puo´ visitare il museo e  la lapide con tutti i nomi

Delle persone cha hanno contribuito alla costruzione. Torniamo indietro verso Utrect e da qui in poi

La strada e quella dell'andata chilometri percorsi in19 giorni sono stati 5.260 .       

 

HOMEDIARI DI VIAGGIOFOTO