FRANCIA 2002

 

 

23 giugno 2002 Ed eccoci a visitare

 la Francia ( la nostra passione)

dopo aver superato Grenoble Lione,Pont de vaux,

Macon Nantes ci troviamo nel granaio di francia e procediamo verso Chalons

Sur Marne ed arriviamo nella zona mineraria ci fermiano a Leawarde dove visitiamo

la minieraScendiamo a 480 mt ed ascoltiamo con attenzione la guida che spiega

della vita dura che facevano i minatori e di come anche tutta la famiglia

era coinvolta nella miniera, da li andiamo verso il bacino di Bethume ,

poi verso Boulogne s/m la tappa di oggi e´Nausica acquario molto originale ,

lasciamo anche Dieppe, Etretat e´un paesino sull´oceano che dona

lo spettacolo delle falesie, e dei gabbianiCome dico di solito “ da non perdere”

 dopo una buona cena ed un miglior sonno il mattino successivo

ci accingiamo a visitare lo Chateau de Beaumusnil interessante,

ma non indispensabile,invece da non “perdere” e´il giardino floreale

“ParcFloreal de la Colline Auxoiseaux”

 e´splendido diviso in settori disposti su varie colline

ci sono piu´di 15.000 varieta´di rose ,

ma disposte in maniera tale che il visitatore rimane estasiato.

Dopo qualche ora in auto eccoci arrivati aCherbourg naturalmente ci aspetta

“La Cite Del la Mer” che e´un acquario tecnologico, si passa

Dalle vasche a dei macchinari che  simulano le maree

e per finire la visita al sottomarino conTanto di cuffino che ti aiuta nella visita

(il sottomarino e´molto, molto stretto) la visita dura circa

2 ore, dopo ci rinfreschiamo (gia´c´e´sempre vento in queste zone)

andando verso il mitico faroDi Cap De la Hague , ma cé l´alta marea quindi niente

visita,lo osserviamo dalla riva , altra metaChe ci siamo prefissati e´ “Saint Michel”

 prima pero´passiamo per Avanches , dove sappiamo che

Ci sono dei meravigliosi giardini da visitare i quali si affacciano sul golfo

dove di puo´ ammirareL´isola , la visita a S. Michel

e´molto interessante la cittadella e´piena di viuzze con ristoranti

E negozietti,, ma non si puo´spiegare e´da visitare……

un´altro consiglio e´quello di controllareBene le maree ad esempio per il parcheggio

 dell´auto si puo´ rischiare di perderla nell´oceano quando si alza la mare,

ma  e´anche molto afascinante fare una passeggiata calpestando la spiaggia

Dove per chilometri e chilometri si ritira il mare e´veramente molto spettacolare ,

 dopo questa avventura Cap Frehel ci aspetta con un altro faro

 da visitare ed una passeggia meravigliosa da fare

Dove troviamo Fortlatte che e´ un fortino,

anche questo sito ci dona un panorama memorabileEd inconsueto,

siamo poco distanti dalla cittadella  di S. Malo´ la quale scopriamo

che e´circondataDa alte mura tutte percorribili e decidiamo

di fare una tranquilla passeggiata, godendoci sia i mitici

Gabbiani   che uno spettacolare tramonto sull´oceano:

Il nostro programma ora prevede di trovare

La zona dove Lancillotto e´cresciuto e la troviamo nel Castello di Concoret

che da il nome anche

Al paese all´ínterno visitiamo anche il lago e leggiamo la famosa leggende

del Mago Merlino eDella Fata Viviana, la giornata e´un po´nuvolosa e sul lago

 si forma una leggera nebbiolina, evi assicuro , ha reso tutto molto suggestivo.il tempo

ci vieta di fare una passeggiata a Lannione,

Plomanac´h e quindi andiamo dritti verso Brest ad Oceanopolis

questo acquario e´diverso dagli altri per una particolarita´fra tutte ,

cé un’ ascensore (portata 50 persone) tutta a vetri

la quale scendendo piano piano entra nella vasca degli squali

 cosi´li puoi osservare “ naso naso”

Procedendo da programma siamo a Croisic per l´ultima scorpacciata di Mules ,

gia´perche´daOra in poi il viaggio e´quello del ritorno a casa,

come al solito cio´ che abbiamo visto rimarra´

Per sempre nell nostre foto e nei nostri  diari ….. non fatevele sfuggire…….

I chilometri  percorsi in queste ferie sono stati 6.181,

 le emozioni  non si possono contare

 

home                                                                             foto